Stati Uniti pazzi per il soccer: 100mila in Michigan per Real Madrid – Manchester United


michigan-stadium-600x405

di Carlo Maria Miele

La partita (un’amichevole) si giocherà solo tra 4 mesi. Ma i biglietti (oltre 100mila) sono già esauriti.

Succede nel Michigan, pieno midwest americano. Terra storicamente dedita al football (quello giocato con la palla ovale) ma oggi affamatissima di pallone (quello rotondo), proprio come il resto degli Stati Uniti.

Capita così che un Real Madrid-Manchester United, fissato per il prossimo 2 agosto al Michigan Stadium, faccia registrare il sold-out in meno di 24 ore.

Poco importa che si tratti di una partita senza valore, turno eliminatorio della Guinness International Champions Cup (nome pomposo inventato per dare un minimo di fascino alle amichevoli pre-campionato dei top club europei).

Per quella data sarà impossibile trovare un posto libero nella “Big House” di Ann Arbor, che pure – con 109,901 posti ufficiali e 115mila di fatto [1] – è lo stadio più capiente di tutti gli Stati Uniti e il terzo più grande del mondo.

“Eravamo convinti che i tifosi avrebbero riconosciuto la grandezza della sfida tra le due squadre più famose al mondo, ma la risposta ha superato le nostre aspettative”, ha dichiarato uno degli organizzatori dell’evento, Charlie Stillitano del gruppo Relevent Sports [2].

“Il tutto esaurito conferma il crescente desiderio di calcio più internazionale negli Stati Uniti e fa della Guinness International Champions Cup un evento imperdibile. L’intenzione è di garantire ai tifosi di calcio in tutta America la possibilità di guardare le migliori squadre del mondo a casa loro”.

Già oggi, come evidenzia un recente sondaggio di ESPN Sports Poll, negli Stati Uniti il vituperato soccer è il secondo sport più popolare tra i giovanissimi (la fascia di età che va dai 12 ai 24 anni), secondo solo al football (quello americano) e davanti a basket e baseball, gli altri due sport che da sempre formano la sacra trinità dello sport made in Usa. E da qui a qualche decennio il sorpasso definitivo del pallone è probabile, visto anche il contributo demografico degli ispanici, per i quali già adesso il calcio è lo sport più seguito.

Per lo stesso torneo, tra luglio e agosto arriveranno nel Nord America anche Manchester City, Liverpool, Roma, Inter, Milan e  Olympiacos. La scorsa estate, nella prima edizione, il pubblico statunitense aveva potuto ammirare Real Madrid, Juventus, Chelsea, Inter, Milan, Valencia ed Everton.

Undici saranno le città coinvolte. Oltre ad Ann Arbor, nell’elenco figurano Denver, Washington, Phoenix, Dallas, New York, Pittsburgh, Philadelphia, Minneapolis, Charlotte e Miami.

Nomi solitamente associati a un altro “football”, quello giocato da colossi dotati di casco, protezioni e palla ovale. Almeno fino a oggi. Da domani chissà.

[1] http://en.wikipedia.org/wiki/Michigan_Stadium

[2] http://internationalchampionscup.com/news/index.html?article_id=32

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Esteri, Storie e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Stati Uniti pazzi per il soccer: 100mila in Michigan per Real Madrid – Manchester United

  1. Misterkappa ha detto:

    Bel post, mi piace! :)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...