Per pagare i debiti la Liga porta Ronaldo e Messi in tour


cristiano-ronaldo-messi-famous287066-2097156

Carlo M. Miele

L’idea di fondo è ripresa dalla NBA, che da tempo porta le proprie stelle in giro per il pianeta con i Global Games. Solo nel 2013 i campioni del basket americano hanno viaggiato da un continente all’altro, dall’Argentina alle Filippine, dall’Europa all’Australia, fino al Sudafrica e alla Cina, raccogliendo pubblico e denaro.

La Liga, che già oggi per prestigio e appeal internazionale è seconda solo alla Premier League, spera di riuscire a fare altrettanto. Come vere e proprie rockstar, dalla prossima estate Messi e Ronaldo gireranno in tour per l’intero globo a caccia di soldi e pubblicità.

In questo modo i vertici della Liga spagnola sperano di rafforzare ulteriormente la propria immagine su scala globale e, soprattutto, di trovare nuove risorse per i propri indebitatissimi club.

Come spiegato nella conferenza stampa di presentazione, la “LFP World Challenge” (questo il nome scelto) prevede una serie di amichevole da giocare su scala globale, alla vigilia delle stagioni 2014/15 e 2015/16, e vedrà la partecipazione di squadre di diversi paesi, a cui verrà affidato il ruolo di sparring partner.

Per garantire il successo della manifestazione sarà ovviamente necessaria la partecipazione dei colossi della Liga, Real Madrid e Barcellona.

Ma su questo punto, tuttavia, il presidente della Lega spagnola Javier Tebas non ha dubbi:

“Certo dovremo organizzarci in base ai loro programmi pre-campionato, ma abbiamo già un impegno di massima. Dal prossimo anno andremo a Houston, New York, Mexico City, Monterrey, Guadalajara, in Perù, Colombia, Venezuela, Argentina, Cina, Indonesia, Mongolia, Malesia e Turchia. Se vogliamo creare valore aggiunto, allora dobbiamo viaggiamo per il mondo”.

A caccia di soldi

Cosa spinge i club spagnoli a impegnasi in un faticoso giro del mondo alla vigilia del campionato?

Per Tabas il tour rappresenta un modo per contribuire al rilancio dell’economia spagnola.

“L’obiettivo è generare fiducia nel brand spagnolo e valore aggiunto, e il calcio può giocare una parte importante in questo processo. Tutti i nostri club si uniranno per questa esperienza globale, in modo che il brand Spagna continui a crescere”.

Stesso concetto espresso dal ministro dello Sport Miguel Cardenal:

“Il calcio spagnolo è riconosciuto e ammirato in tutto il mondo. La Liga, come il resto dello sport spagnolo, sta dando una lezione di come contribuire alla ripresa economica del paese”.

Più prosaicamente col “World Challenge” Real e compagnia sperano di racimolare anche una parte delle risorse necessarie per far fronte ai propri debiti col fisco. 

Come certificato lo scorso anno dall’Agenzia tributaria di Madrid (Aeat), l’industria calcio in Spagna ha già accumulato debiti per oltre 3,5 miliardi di euro, un ammontare tale da mettere l’intero calcio spagnolo a rischio fallimento.

Di questi, 650 milioni di sono costituiti proprio da tasse arretrate,  mentre il resto è rappresentato da pendenze con banche, fornitori e altri soggetti privati.

Lo scorso anno la gestione “allegra” della situazione debitoria del calcio iberico è stata anche oggetto dell’attenzione della Commissione europea: il commissario alla concorrenza, lo spagnolo Joaquín Almunia, ha aperto un’indagine sui prestiti garantiti ai club di calcio dalla pubblica amministrazione, per valutare se esiste una violazione della normativa europea in tema di concorrenza e aiuti di Stato.

A lungo andare la questione rischia di precipitare. E un bella tournée globale – stancante, forse, ma ricca di incassi – fa comodo a tutti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...