Se il calcio si fa prestare i soldi dalla ‘ndrangheta


download

Ci sono anche esponenti del mondo del calcio nell’inchiesta della Dda di Milano, che ha portato allo smantellamento di una potente rete criminale attiva in Brianza e dedita al prestito ad usura.

Si va dall’attuale presidente del Genoa,  all’ex presidente della Nocerina, coinvolti a vario titolo nelle indagini.

Secondo quanto rivelato dal procuratore aggiunto Ilda Boccassi, l’organizzazione criminale, capeggiata da Giuseppe Pensabene – 47 anni originario di Reggio Calabria e attualmente residente a Desio – fungeva da vera e propria banca illegale in territorio brianzolo, prestando ingenti somme di denaro a diversi imprenditori locali.

Tra questi figura l’attuale vicepresidente esecutivo del Genoa (ed ex presidente del Varese Calcio) , Antonio Rosati, che – secondo il gip – era  “in rapporti di affari con Pensabene” e il suo clan, con il quale si sarebbe accordato per “operare alcune speculazioni edilizie”.

Diversa l’accusa per l’ex direttore generale della Spal, Giambortolo Pozzi. Proprio alla Spal il clan avrebbe concesso alla fine del 2011 un prestito di 100mila euro a interessi usurai. Un altro stanziamento (30mila euro) sarebbe stato erogato a titolo personale a Pozzi qualche mese più tardi.

Infine nelle carte dell’inchiesta di parla dell’ex presidente della Nocerina, Giuseppe de Marinis. L’imprenditore sarebbe stato pestato fino al distacco della retina di un occhio da alcuni esponenti del clan a causa del mancato rimborso di un debito usurario.

Come sottolineato dagli inquirenti, nessuno degli imprenditori coinvolti “ha mai presentato denunzia all’autorità giudiziaria”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Calcio criminale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Se il calcio si fa prestare i soldi dalla ‘ndrangheta

  1. Giuseppe Di Martino ha detto:

    Le mani sul calcio, ormai da tempo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...