Stadi incompleti, biglietti invenduti, prezzi alle stelle. La Coppa del Mondo preoccupa il Brasile


_70231339_curitiba

L’anteprima dei Mondiali 2014, andata in scena la scorsa estate in Brasile tra polemiche e proteste di piazza, è stata sufficiente a mettere in allarme le autorità brasiliane e i dirigenti della Fifa.

E le notizie che arrivano nelle ultime settimane non stanno facendo altro che alimentare quelle preoccupazioni: tanti stadi ancora da completare, dati poco incoraggianti sulle vendite dei biglietti e un clima sociale tuttora teso.

Proprio il carovita è il tema che innescò le rivolte dello scorso giugno a San Paolo e a Rio de Janeiro, in coincidenza con la Confederation Cup, e che oggi tiene più in apprensione il governo brasiliano. L’inflazione, vicina al 6 per cento, sta erodendo il potere d’acquisto del nuovo ceto medio , compromettendo i risultati raggiunti dagli ultimi governi in termini di emersione dalla povertà.

Per rendere l’idea, si possono citare alcune indagini condotte in tempi recenti. Una di queste – effettuata dalle Nazioni Unite e riportato dalla Bbc – afferma che il Brasile ha alcune delle tariffe telefoniche (fisse e mobili) più care del mondo, mentre elettrodomestici e automobili costano il doppio che in Europa. Un’altra indagine, effettuata dalla società di consulenza finanziaria Mercer, rivela che San Paolo è al 19esimo posto tra le città più costose del mondo, davanti a New York e a solo due posizioni di distanza da Londra. Un’altra istituzione finanziaria privata, Ubs, dà infine un’dea dei prezzi (e delle retribuzioni) in Brasile, mettendo a confronto le ore di lavoro necessarie per acquistare un iphone: 160 a Rio contro le sole 42 di Londra.

Non è un caso, allora, che i dati sulla vendita dei biglietti per le partite della Coppa del Mondo del prossimo anno siano tutt’altro che esaltanti. Alla chiusura della prima fase di vendita, a metà ottobre, le registrazioni fatte sul sito della Fifa ammontavano a 4,5 milioni; decisamente di più di quelle effettuate nello stesso periodo per i Mondiali in Sud Africa (1,6 milioni) ma poco più della metà di quelle (8 milioni) effettuate per i Mondiali in Germania del 2006. In particolare scarseggiano le richieste per Cuiaba (Mato Grosso) e Manaus (Amazonas), i cui stadi ospiteranno rispettivamente tre gare.

Gli organizzatori sperano nella seconda fase di registrazioni, che si aprirà a dicembre e che avrà prevedibilmente un pubblico straniero più che brasiliano. Tuttavia i prezzi in ascesa e il real forte scoraggiano anche i turisti e amanti del calcio del resto del mondo. Si stima che il 12 giugno, il giorno della cerimonia inaugurale, un volo San Paolo-Rio costerà oltre 1000 dollari Usa, contro i circa 250 attuali, mentre il pernottamento in un hotel di Rio di media categoria costerà 200 dollari e oltre.

L’Ufficio nazionale del turismo, Embratur, avverte i voli interni per la fase dei mondiali, giugno e luglio, aumenteranno di diecei volte rispetto ai prezzi “ordinari”, mentre i prezzi degli alberghi si moltiplicheranno per quattro. Discorso analogo per ristoranti, bar e parcheggi.

Intanto i lavori proseguono sotto ritmo. Alla fine dell’estate, a meno di un anno dall’inizio della competizione, i lavori di costruzione di alcune arene – come quelle di Porto Alegre e Natal – non erano arrivate al 75 per cento. A Curitib, invece, è intervenuta la magistratura, che su segnalazione del ministero del Lavoro ha interrotto i lavori dell’Arena da Bixada, una delle sedi dei prossimi mondiali, per l’assenza di condizioni di sicurezza sufficienti per i lavoratori.

Inutile dire che la scadenza inizialmente fissata per il completamento delle opere, ovvero dicembre, non sarà rispettata.

Leggi anche:

Sfrattati dalla Coppa del Mondo. In Brasile Romario guida la protesta dei senza casa

Effetto Mondiali, in Brasile arriva il calcio per soli ricchi

La pagina Facebook di MondoCalcio

Segui Mondocalcio su Twitter: @mondocalcioblog

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Economia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...