Ma Cavani resta a Napoli o va via? Dipende


cavani

Si sa, le notizie si possono dare in tanti modi. E una virgola può cambiare il senso di una frase.

L’esempio più celebre è quello della Sibilla Cumana e del suo “ibis redibis non morieris in bello”, responso standard offerto al soldato che si recava nella città campana per conoscere in anticipo l’esito della propria missione. Frase, manco a dirlo, “sibillina”: se si mette la virgola prima del “non” vuol dire che il soldato tornerà sano e salvo. In caso contrario (se la virgola segue il “non”) il senso cambia totalmente: il soldato morirà in guerra.

Chi, oggi, si interroga oggi sul destino di Cavani e sfoglia i quotidiani italiani avvertirà lo stesso senso di smarrimento che inevitabilmente coglieva il soldato, duemila anni fa, non appena lasciato l’antro della Sibilla.

L’esempio qui sotto può chiarire le idee. A seguire la stessa, identica notizia data da tre noti quotidiani. Nell’ordine: Il Mattino, Corriere dello Sport, La Gazzetta dello Sport.

Insomma, Cavani resta a Napoli o va via? Inutile cercare sui giornali, meglio interrogare la Sibilla.

Immagine

Carlo Maria Miele – PUBBLICATO SU il Napolista del 29 maggio 2013 col titolo “Su Cavani i giornali sembrano la Sibilla Cumana”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Media e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...