Thiago Motta in azzurro, polemica Brasile-Italia


Da Amauri a Ledesma, fino a Thiago Motta. Cesare Prandelli sta facendo il possibile per far accettare la presenza in nazionale di tanti “oriundi” o “naturalizzati”, e le polemiche non mancano.

A Klagenfurt, lo scorso novembre, se l’è dovuta vedere con gli Ultras Italia, che per novanta minuti si sono scagliati contro la “nazionale multietnica”.

Adesso – in attesa della possibile reazione dagli spalti, stasera a Dortmund – deve invece subire gli attacchi del ct della nazionale selecao Mano Menezes, che proprio non ha digerito l’ultimo ciclo di convocazioni, con cui è arrivato le fila degli azzurri il centrocampista brasiliano dell’Inter Motta.

“Sono contrario a questo tipo di naturalizzazioni e cambi di nazionale”, ha dichiarato Menezes, precisando che “ogni giocatore dovrebbe giocare unicamente per la nazione in cui è nato”. 

Prandelli, tuttavia, va avanti, scansando le polemiche.

“Quello che mi sorprende di questi ragazzi extracomunitari – ha detto l’ex allenatore della Fiorentina – è che quando ricevono la cittadinanza la prima cosa che chiedono è giocare in Nazionale, la trovo una cosa stupenda”.

Ed entusiasta si dichiara l’ultimo arrivato, Motta, che vanta antenati in quel di Rovigo.

“Sono nato in Brasile – ha raccontato dopo il primo allenamento a Coverciano – ma mi sento per il resto assolutamente italiano, contentissimo di essere qui. La maglia della Nazionale era quella dei miei sogni. Dopo tanti anni ho avuto la possibilità di realizzare ciò che volevo e sono contento. Spero di fare una grande partita perché sarà una serata speciale, l’emozione non sarà paragonabile con nessuna di quelle vissute fino ad oggi in carriera”.

Un pensiero del mediano nerazzuro va anche al Brasile: “Non credo che mi considerino un traditore, sicuramente non lo penso io. Per me aver scelto l’Italia è stato semplice, perché era quello che volevo”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Thiago Motta in azzurro, polemica Brasile-Italia

  1. toni ha detto:

    Prandelli vergognati

    Mi piace

  2. Pet ha detto:

    Thiago Motta può giocare per la nazionale italiana: benvenuto!!!
    Ricordiamo alle anime belle che per la nazionale tedesca attualmente giocano i seguenti giocatori che non sono nati in Germania: Cacau (brasiliano), Klose (polacco), Podolski (polacco), Marin (bosniaco).

    Mi piace

  3. PAZZAINTER ha detto:

    Non dimentichiamoci di Ozil e Kedira che sono nati in Turchia….o lo stesso Prince Boateng che,pur essendo nato in Germania,ha deciso di giocare con la Nazionale ganese.
    Smettiamola con queste menate ed accogliamo i bravi giocatori in Nazionale…..magari ci evitiamo un altra figuraccia come quella del Sudafrica!!!!!

    Mi piace

  4. redazione ha detto:

    ci sarebbe da dire che quelli citati sono veri immigrati, “nuovi tedeschi”, mentre in Italia (salvo i casi Balotelli e Ogbonna) gli immigrati di nuova generazione la maglia azzurra se la sognano.

    Mi piace

  5. Pingback: Non chiamatela Nazionale “multietnica” « Mondo Calcio

  6. Pingback: A chi appartiene la Gioconda? Alla Francia o a Camoranesi? | POTATO PIE BAD BUSINESS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...