L’Olympique Marsiglia rende omaggio all’Africa


La più “meticcia” delle squadre (e delle città) francesi rende omaggio all’Africa. E lo fa con la sua maglia da gioco più importante, quella con cui parteciperà alla prossima edizione della Champions League.

Domenica scorsa a Lille, in occasione dell’ultima partita di campionato, l’Olympique Marsiglia ha indossato la sua nuova divisa nera, segnata da una banda verticale con i colori rosso, giallo e verde.

Il legame tra l’Africa e Marsiglia è forte. Così come quello tra il continente nero e la squadra francese. A dimostrarlo è il fatto che la vittoria del campionato – arrivata lo scorso 5 maggio, dopo 18 anni di attesa – non è stata festeggiata solo al Porto Vecchio, ma anche dall’altra parte del Mediterraneo, fino ai paesi sub sahariani, da Dakar a Bamako, e ancora oltre.

L’Africa francofona segue da sempre le partite del campionato transalpino su Canal Horizons (versione locale di Canal Plus), e non mancano i sostenitori dell’Olympique Lyonnais, del Paris Saint Germain o del Bordeaux.

L’OM resta però il club più seguito. Forse perche la squadra marsigliese e il simbolo di una città diversa dalle altre, ribelle all’autorità del potere centrale.

I giocatori africani che hanno indossato la maglia biancoazzurra non si contano. E l’OM – primo dei grandi club europei – ha avuto anche alla sua guida un presidente africano (Pape Diouf dal 2005 al 2009).

Ma la cosa più importante, come spiega lo scrittore senegalese Barka Ba, è che Marsiglia è la città per eccellenza dei “meticci”, quella in cui i popoli del Sud possono identificarsi. Un po’ come Napoli all’epoca di Maradona, l’OM è la squadra degli emarginati, la città ribelle all’autorità del Nord.

Per capire lo spirito del Marsiglia, basta il suo nuovo slogan: “Tous différents, tous unis, tous OM”.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Storie e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’Olympique Marsiglia rende omaggio all’Africa

  1. carmine ha detto:

    carina sta cosa…tra l’altro vi consiglio lo scrittore di noir Jeane-Claude Izzo…descrivere con una certa abilità il “trambusto” marsigliese.

    La maglietta è reperibile? è proprio bella

    Mi piace

  2. diego ha detto:

    Per me i colori della maglia sono sacri, non dovrebbero mai cambiare. Purtroppo già da anni gli sponsor tecnici propongono delle maglie orrende, che nulla hanno a che fare con la storia dei club, pur di far vendere qualche maglietta in più. Sono sicuro che l’adidas questa maglietta l’ha pensata per motivi commerciali, altro che omaggio ai giocatori africani dell’O.M..
    Ho appena visto un’ anticipazione delle maglie della Juve del prossimo anno, con le strisce seghettate. Orrenda. Io a questi stilisti gli segherei la testa.

    Mi piace

  3. carmine ha detto:

    bah…in questo caso una semplice banda appena accennata coi colori africani credo sia un’omaggio carino…dopodichè , tutto è parte di una strategia commerciale e possono più o meno piacere

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...