Mondiali 2010, “la Spagna compra gli arbitri”


Mai come quest’anno, le “furie rosse” hanno la possibilità di vincere i Mondiali. Torres e Villa hanno possono arrivare dove non sono riusciti Zamora e Butragueno e liberare la Spagna del pesante titolo di “grande incompiuta”.

L’occasione è di quelle da non perdere, che capitano una volta ogni cinquant’anni. La squadra è forte, molto forte, e l’autostima è al massimo dopo la vittoria degli Europei di due anni fa e i trionfi delle sue squadre di club.

I bookmaker inglesi la danno per favorita, insieme al solito Brasile, e la Fifa, il massimo organo del calcio mondiale, la mette al secondo posto della propria classifica, sempre dietro ai verdeoro.

Per coronare il sogno, però, niente va lasciato al caso, come dimostra il caso dei Mondiali 2002 in Corea e Giappone, quando le furie rosse furono sbattute fuori dalla competizione in virtù di un arbitraggio scandalosamente “casalingo”. E per questo motivo i dirigenti iberici madrileni avrebbero deciso di assicurarsi anche il favore degli arbitri.

La denuncia arriva dall’Inghilterra e dall’autorevole voce di Lord David Triesman. In una conversazione privata con una sua collaboratrice, l’ex presidente della Football Association ha accusato la Spagna di voler comprare gli arbitri della Coppa del Mondo in programma in Sudafrica.

A tale scopo, gli spagnoli avrebbero cercato l’aiuto della Russia, promettendo in cambio di ritirare la propria candidatura ai Mondiali 2018 e di sostenere quella russa.

“Ritengo che i sudamericani, sebbene non lo abbiano confermato, voteranno per la Spagna. E se la Spagna si ritira, visto che sta cercando la collaborazione della Russia per comprare gli arbitri ai Mondiali, i loro voti potrebbero riversarsi proprio sulla Russia”, ha detto Triesman nella conversazione riportata dal Mail on Sunday.

Le accuse provenienti dall’Inghilterra sono state prese sul serio. Tanto che la Fifa ha incaricato il proprio comitato etico di indagare sulla questione.

Nessuna reazione ufficiale è arrivata, invece, per il momento dalla Spagna. Il solo commento è quello di Miguel Angel Lopez, responsabile della candidatura spagnola ai Mondiali del 2018, che ha accusato Londra di una manovra politica.

“Le accuse di Triesman – ha detto Lopez – sono assolutamente infondate e senza logica. Sono un segnale che qualcuno è preoccupato di come stiamo lavorando bene per il 2018”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Calcio criminale e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Mondiali 2010, “la Spagna compra gli arbitri”

  1. visone ha detto:

    A me sembra del tutto plausibile, quindi aspettimao l’esito dell’indagine Fifa.

    http://visone.wordpress.com/2010/05/18/mondiali-2010-la-spagna-paga-gli-arbitri-a-rischio-la-candidatura-inglese-per-il-2018/

    p.s Ma in Italia se ne parla a malapena sui blog, perché?

    Mi piace

  2. carmine ha detto:

    beh si. Senza un pò di prove rimangono comunque chiacchiere…aspettiamo

    Mi piace

  3. Murat ha detto:

    ciao a tutti e buon mondiale di calcio,preferisco che la vince la mia scuadra dell cuore il mondiale che e la GERMANIA pero credo che sud americani uruguai e mexico sono fortissime….deluso per le vuvusele che sinceramente e una noia per quelli che stanno allo stadio e anche per noi che vediamo le partite,una scuadra che a deluso totalmente e la francia…che vinca il migliore..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...