Lo spettacolo assurdo dell’Olimpico


Domenica, dopo aver perso in casa contro il Chelsea, i tifosi del Liverpool hanno provato sentimenti contrastanti. Certo, per i reds la sconfitta ha cancellato ogni speranza di raggiungere il quarto posto, ultimo piazzamento utile per disputare la prossima Champions League, ma in compenso ha anche consentito alla squadra londinese di restare al primo posto, davanti ai rivali del Manchester United.

Lo spettacolo dell’Anfield Road, tuttavia, non ha avuto niente a che fare con quello andato in scena poche ore più tardi all’Olimpico di Roma, dove l’Inter di Mourinho ha avuto la meglio su una Lazio più che arrendevole.

Nel suo blog dedicato alla serie A, l’inglese Guardian parla apertamente di “assurdità”, ricordando come per l’intera settimana che ha anticipato il match romano gli ultras biancocelesti abbiano minacciato i propri giocatori, invitandoli a perdere e – di conseguenza – a danneggiare i rivali della Roma nella corsa allo scudetto.

“Se vincete ve menamo” era uno degli amichevoli striscioni apparsi domenica sera nella curva nord dell’Olimpico.

Gli unici a non aver capito come stavano le cose sono stati i due argentini della Lazio, l’attaccante Mauro Zarate e il portiere Fernando Muslera. Il primo ha continuato a impegnare la difesa interista, finché le forze glielo hanno concesso, mentre il secondo si è trovato da solo a fronteggiare gli attacchi nerazzurri, compiendo una serie di miracoli prima di arrendersi al colpo di testa di Samuel.

Sulla Gazzetta dello Sport Luigi Garlando ha paragonato l’estremo difensore laziale a quei soldati giapponesi della Seconda guerra mondiale che restarono a combattere nella foresta, perché “non sapevano che la guerra era finita”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Storie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lo spettacolo assurdo dell’Olimpico

  1. david pegni ha detto:

    la tifoseria più maestosa d’Europa. Buone Feste e Buon Anno Curva Nord !

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...