Egitto-Algeria, giocare è stato da incoscienti


Le Monde

Il duello tra Egitto e Algeria continua a infiammare gli animi.

Dopo la sconfitta (2-0) delle “volpi del deserto” al Cairo contro i “faraoni”, le due squadre si ritrovano in perfetto equilibrio in classifica e tutto si deciderà in uno spareggio – mercoledì 18 novembre a Khartoum – che si annuncia epico.

Ma dopo gli incidenti che hanno caratterizzato il pre e il post partita del Cairo (il pullman dei giocatori algerini è stato assaltato al suo arrivo in Egitto, giovedì), la tensione è al culmine.

Nonostante gli inviti della federazione algerina, che ha chiesto ai suoi giocatori di non rilasciare dichiarazioni, il centrocampista delle volpi del deserto Khaled Lemmouchia è intervenuto su L’Equipe per parlare dei fatti di giovedì. E non ha digerito affatto la passività delle istituzioni internazionali.

“Sono rammaricato di constatare che la Fifa non ha comminato alcuna sanzione. Vi rendete conto – spiega – che siamo stati aggrediti nel pullman dai sostenitori egiziani, che il tutto era premeditato (…), che dei giocatori sono stati feriti, che la squadra è stata turbata da tutta questa violenza e che nessuno ha reagito. Non riesco a comprendere questa mancanza di consapevolezza. Si ha l’impressione che non sia accaduto nulla, che sia stata solo una partita tranquilla, mentre vi era la paura, si percepiva (…) Lasciarci giocare questa partita è stato da incoscienti. Non oso immaginare cosa sarebbe accaduto se avessimo pareggiato”.

Leggi tutto (in francese)

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Esteri e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...