Diyarbakirspor, l’Athletic Bilbao del popolo kurdo


ist2_4664199-old-fashion-football

Mondocalcio

Ha fatto miracoli nei difficili rapporti diplomatici tra Turchia e Armenia. Eppure finora la cosiddetta “diplomazia del calcio” non è servita a migliorare le relazioni tra Ankara e il suo principale “nemico interno”, ossia i 12 milioni di kurdi che vivono in territorio turco.

A testimoniarlo è il Diyarbakirspor, principale club kurdo della Turkcell Super League (la serie A turca), da sempre oggetto di discriminazioni e attacchi da parte di squadre e tifosi avversarie.

Tanto da spingere il suo presidente, Çetin Sümer, a minacciare per ben due volte in un mese il ritiro.

L’ultima poche domeniche fa, altre mine di una sconfitta per 2-1 sul campo del Gaziantepspor. “La prossima settimana non saremo in campo contro il Galatasaray”, ha tuonato Sümer* .

A determinare la decisione è stato il trattamento che pochi minuti prima, e per l’ennesima volta, aveva ricevuto la squadra di Diyarbakir, la principale città del Kurdistan turco. Per novanta minuti i sostenitori del Gaziantepspor avevano preso di mira i giocatori ospiti con canti offensivi e lancio d’oggetti.

Scene analoghe si erano viste a fine settembre a Bursa, in occasione del match tra Diyarbakırspor e Bursaspor.

Il fatto è che – un po’ come l’Athletic Bilbao nei Paesi baschi – il Diyarbakirspor viene ritenuto, a torto o a ragione, il simbolo della lotta del popolo kurdo e, per estensione, del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), l’organizzazione armata accusata di terrorismo da Turchia, Stati Uniti e Unione europea.

Per il momento a farne le spese sono i suoi giocatori, vittime di ogni sorta di intimidazione un po’ dovunque si trovino a giocare, senza che le istituzioni sportive turche facciano nulla. “La stessa cosa – ha detto Sumer – ci era successa ad Antalya, due settimane fa. Ciò dimostra che, nonostante le promesse, non sono stati presi provvedimenti”.

(fonte: Hurriyet)

* Per la cronaca, Diyarbakirspor-Galatasaray si è giocata ed è finita con il risultato di 1-2. Attualmente la squadra kurda occupa il quintultimo posto della Turkcell Super League, con 12 punti in altrettante gare

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Esteri, Storie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...